Azure, Cortana, database e Office 365 tra i protagonisti del primo giorno di Build 2017, la tre giorni Microsoft dedicato agli sviluppatori.

build 2017

Satya Nadella, CEO di Microsoft, Scott Guthrie, Executive Vice President, Microsoft Cloud and Enterprise Group, e Harry Shum, Executive Vice President Artificial Intelligence (AI) and Research group di Microsoft, hanno accolto a Seattle migliaia di sviluppatori radunatisi in occasione della Build 2017, la conferenza annuale a loro dedicata.

Nel suo discorso di apertura Nadella ha annunciato il raggiungimento dei 500 milioni di utenti attivi mensili per Windows 10, sottolineando come Windows, Microsoft Office e Microsoft Azure siano in grado di offrire agli sviluppatori oltre un miliardo di opportunità per portare ai clienti Microsoft le proprie innovazioni. Le novità annunciate nel primo giorno dell’evento sono state numerose e di seguito vi riportiamo le più importanti.

Dal cloud a edge

Microsoft ha condiviso un’anticipazione delle innovazioni destinate a inaugurare un’era in cui l’intelligenza informatica – dal cloud a edge – permetterà a ogni singola persona e organizzazione di raggiungere traguardi sempre nuovi. A supporto di tale visione Microsoft ha annunciato sia un’anteprima di Azure IoT Edge, una tecnologia che estende l’intelligenza del cloud computing ai dispositivi edge, sia le estensioni di Microsoft Graph, che combinano gli insight del mondo del lavoro con gli insight dei dispositivi ed informazioni contestuale del mondo fisico circostante.

Il cloud per ogni sviluppatore

Azure Cosmos DB è stato creato da zero per potenziare servizi cloud e applicazioni data-intensive a livello globale dall’IoT all’AI ai dispositivi mobili. Si tratta del primo servizio di banca dati multimodale del settore a distribuzione globale destinato a fornire scala orizzontale con uptime garantito, efficienza, coerenza e latenza di 1 millisecondo al 99° percentile.

Sono poi stati annunciati nuovi servizi gestiti tramite MySQL e PostgreSQL che, abbinati alla banca dati Azure SQL, aumentano le possibilità di scelta a disposizione degli sviluppatori e la flessibilità su una piattaforma di servizio che offre un’elevata disponibilità e scalabilità, con tempi di fermo estremamente ridotti e la possibilità di conservare e recuperare i dati.

build 2017

Un’altra importante novità è la disponibilità generale di Visual Studio 2017 per Mac, che consente agli sviluppatori di lavorare con continuità tra ambienti Windows e Mac con un supporto completo per carichi di lavoro su cellulari, web e cloud, e anteprime degli strumenti Docker, delle Funzioni Azure e del supporto Xamarin.IoT.

Troviamo poi il supporto per quasi qualsiasi tipo di containers, su qualunque piattaforma, con la disponibilità generale del supporto dei Windows Server Containers in Azure Service Fabric, con strumenti Visual Studio, e un’anteprima della possibilità di usare il supporto Docker Compose per Service Fabric, al fine di utilizzare app “containerizzate” per Service Fabric, consentendo agli sviluppatori di offrire app e servizi mission-critical e scalabili.

Office 365

Adesso qualsiasi sviluppatore può pubblicare per Microsoft Teams, il nuovo ambiente di lavoro basato sulla chat di Office 365. In futuro, le app in Teams saranno maggiormente reperibili per gli utenti finali tramite una nuova esperienza basata su app. Gli sviluppatori possono anche aggiungere nuove funzioni alle app di Teams, comprese notifiche di terzi nella “activity feed”, Compose Extensions e Actionable Messages.

Microsoft ha inoltre creato nuove API Microsoft Graph API disponibili per gli sviluppatori, comprese API da SharePoint e Planner. Microsoft Graph consente agli sviluppatori di accedere ai dati e all’intelligenza di Office 365 e aiuta a connettere persone, conversazioni, progetti, appuntamenti, processi e contenuti. Queste informazioni aiutano gli sviluppatori a creare applicazioni più intelligenti, consentendo nuove modalità di lavoro.

build 2017

Intelligenza Artificiale

Microsoft ha aggiunto alcune novità all’offerta di servizi cognitivi più ampia del settore, che ora si rivolge agli sviluppatori con ben 29 proposte. Grazie a questa offerta gli sviluppatori sono oggi in grado di arricchire le proprie app ed esperienze Bot con funzioni di intelligenza sia standard sia personalizzate che prevedono applicazioni nei campi ottico, linguistico, cognitivo e di ricerca.

Tra i nuovi servizi spiccano Bing Custom Search, Custom Vision Service, Custom Decision Service e Video Indexer. L’ultimo add-in di PowerPoint si chiama Presentation Translator, sfrutta l’API di traduzione Microsoft e consente la traduzione in varie lingue in tempo reale di qualsiasi presentazione. Sono stati presentati anche i nuovi laboratori per i servizi cognitivi, tramite cui gli sviluppatori testeranno i nuovi servizi, quali una gesture API attualmente ancora in fase embrionale.

Il Cortana Skills Kit è al momento disponibile in anteprima pubblica solo negli USA. Da ora gli sviluppatori potranno attivare nuove abilità per Cortana attraverso la creazione di Bot, e pubblicarle sul nuovo canale dedicato del Bot Framework. Questa funzione è disponibile per Windows 10, Android, iOS e anche per il nuovo altoparlante Invoke per Cortana di Harman Kardon.

Nel corso dell’anno diversi prodotti e servizi Microsoft tra cui Dynamics 365, Office 365, Microsoft Teams, Cortana Skills, Microsoft Graph e Sentiment Analysis verrano integrati all’interno della soluzione del partner Tact, una piattaforma di gestione delle vendite in grado di trasformare qualsiasi dispositivo connesso in un assistente virtuale dotato di intelligenza artificiale.