apple carplay

Da anni si parla della “Apple Car”, un’auto a guida autonoma a cui Apple starebbe lavorando. La società di Cupertino è sempre stata molto riservata su questo progetto, nome in codice Project Titan, ma Tim Cook è finalmente pronto ad ammettere che sì, Apple sta lavorando a un sistema di guida autonoma.

Questo non significa necessariamente che Apple stia sviluppando una propria auto. In un’intervista a Bloomberg Television, rilasciata dopo l’apertura della WWDC, Cook ha descritto il sistema di guida autonoma come “una tecnologia fondamentale che riteniamo molto importante”, ma si è ben guardato dal dire che Apple sta realizzando la propria auto. “Vediamo dove questo ci porta”, ha aggiunto evasivamente.

Il progetto di un’auto a guida autonoma firmata Apple è stato il segreto meno segreto della Silicon Valley, per cui la rivelazione di Cook non è così sorprendente. Tuttavia è la prova che la Mela sta seriamente lavorando a questo progetto e, ammettiamolo, Apple ha l’abitudine di dominare ogni campo in cui decide di entrare. Quindi Tesla dovrebbe stare in guardia.

Le attività di Apple nel settore auto sono state seguite con attenzione da stampa e analisti. Lo scorso anno Bloomberg ha riportato che la società aveva tagliato centinaia di posti di lavoro e ridimensionato le sue ambizioni. All’epoca, Bloomberg dichiarò che “centinaia di persone del team automobili” erano state licenziate o riassegnate in altre aree della società, facendo sorgere dubbi sulla prosecuzione del progetto.

Tuttavia, Bloomberg ha riferito che la nuova leadership del progetto stava concentrando i propri sforzi sullo sviluppo di un sistema di guida autonoma che offre ad Apple la “flessibilità” di collaborare con le più importanti case automobilistiche. Sulla base dei commenti di Cook, sembra che sia esattamente quello che Apple vuole fare. “Lo consideriamo il più importante progetto di intelligenza artificiale, e probabilmente è uno dei più difficili da realizzare”, ha dichiarato il CEO di Apple. “Per questo l’autonomia è incredibilmente stimolante per noi”.

Apple è entrata nel mondo delle auto nel 2014 con CarPlay, un sistema basato su iPhone che si integra con i sistemi di navigazione esistenti per visualizzare messaggi, chiamate, mappe e musica. In iOS 11 è stata introdotta la funzionalità “Non disturbare durante la guida”, che rileva quando l’utente sta guidando e silenzia automaticamente le notifiche per non creare distrazioni.

Cook è estremamente ottimista sulle vetture elettriche, che ha definito “una grande innovazione”. Nei suoi commenti ha sottolineato i vantaggi di non doversi fermare a una stazione di servizio e di abbattere il numero di veicoli attraverso il ride-sharing.

Il produttore di auto elettriche Tesla, che recentemente ha superato BMW diventando la quarta casa automobilistica più importante del mondo, sta sviluppando una nuova piattaforma di ride-sharing che permetterà ai proprietari di prestare le proprie auto a una flotta di veicoli condivisi quando non le utilizzano. La sua berlina compatta Model 3 ha ricevuto più di 400.000 pre-ordini.

Il CEO di Apple ha sottolineato che mantiene il segreto assoluto in merito ad annunci di prodotto importanti, ma è pronto a parlare delle tecnologie in cui Apple sta investendo. Alcuni mesi fa ha decantato le potenzialità della realtà aumentata, descrivendola “una grande idea, pari allo smartphone”, anticipando il rilascio di una piattaforma ARKit alla WWDC.